2° Giornata di andata del 01-10-2021


Reti al 25’ Rango su rigore ( C ) al 28’ Lungarini ( C ) al 35’ Gramazio ( M ) su rigore

Castelfrettese:

Sollitto, Lucchetti, Mazzarini A. ( dal 65’ Cerioni ) Fratesi, Chierchia,Baldelli,Mazzarini T.,Bartolini, Lungarini ( dal 92 Gabrielli)Rango Bucci.

A disposizione. Bellardinelli, Principi, Perna,Mazzieri,Polenta,Beldomenico,Busilacchi.

All.Togni

Montemarciano:

Fabrizi, Belloni,Giancamilli ( dal 63’ Palloni),Pascucci,Carra,Lucci, Bevilacqua,Tunnera,Pascali ( dal 80’ Ruggeri),Gramazio,Pellonara

A disposizione: Ferri,Pambianchi,Santini,Nicoletti,Palloni,Magi,Impiglia,Bronzini.

All. Caccia


Arbitro sig. Francesco Lombi di Macerata.


LA PARTITA

La Castelfrettese di mister Togni corsara al Di Gregorio di Gabella contro un coriaceo Montemarciano che ha cercato fino alla fine di agguantare almeno il pareggio senza riuscirci per la superba prova della difesa biancorossa in cui ha giganteggiato Sollitto.

Locali subito avanti con delle veloci incursioni sul lato sinistro della retroiguardia dei frogs che tenevano in apprensione Fratesi ed i suoi.

La Castelfrettese non disdegnava però di stuzzicare la difesa locale con Bucci e Mazzarini Tommaso molto intraprendente sulla sua fascia di competenza.

La grara si sboccava al 25’ su calcio di rigore abbastanza dubbio decretato dal sig. Lombi per un atterramanto subito da Bucci. Rango freddissimo sul dischetto batteva Fabrizi.

Alla ripresa del gioco il Montemarciano si riversava nella metà campo ospite e guadagnava un calcio di punizione sul vertice sinistro dell’area di rigore biancorossa.

Dalla conclusione ribattuta dalla barriera Bartolini si involava come un fulmine verso la metà campo locale per servire Lungarini che al limite dell’area si liberava di un avversario ed incrociava sull’angolo lontano della porta e batteva Fabrizi nonostante il tentativo dell’estremo locale che riusciva solo a smanacciare la sfera.

Il 2 a 0 pungeva i locali che tentavano subito di aggredire gli ospiti e riuscivano a ridurre lo svantaggio su calcio di rigore concesso per atterramento di Tunnera da parte di Bartolini.

Era Gramazio ad incricarsi della trasformazione ed a battere Sollitto.

La ripresa si apriva con i locali all’attacco ma le loro conclusioni risultavano imprecise consentendo a Sollitto di esaltarsi in alcune uscite sui cross dei locali confermando se ce fosse bisogno le qualità che tutti conoscono.

I biancorossi non stavano comunque a guardare e si producevano in alcuni contropiede ben orchestrati almeno fino alla tre quarti per poi mancare in freddezza e precipiatzione nelle conclusioni.

Il finale vedeva il Montemarciano proteso ancora di più in avanti ma era Sollitto a spegnere le velleità con un intervento prodigioso su conclusione da distanza ravvicinata decretando di fatto la vittoria dei frogs.

Per quanto riguarda i migliori in campo per biancorossi oltre al già citato Sollitto mi sento di elogiare tutta la squadra che ha ben interpretato la gara sotto la guida dei più esperti ma anche i giovani hanno fatto abbondantemente la loro parte.

Per i locali buona si sono distinti il generoso Bevilacqua e Gramazio.

Categories:

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.