Due concerti, due momenti di spettacolo per i più piccoli, premiazioni, presentazione ufficiale della squadra e, naturalmente, le golosità dello street food. Ce ne parla Claudio Massi dirigente della Castelfrettese.

La Festa dei Ragazzi 2022 si connota non solo per la dimensione chiaramente sportiva ed educativa di avvicinamento allo sport, ma anche e soprattutto come un grande momento di festa e di animazione per un target ampio di persone, dai più piccoli agli adulti ai quali sono dedicate proposte specifiche.
A parlarcene è Claudio Massi che fa parte del gruppo organizzatore degli eventi nelle piazze..

Claudio, cosa offre il programma della Festa dei Ragazzi 2022?
Innanzi tutto, consideriamo che la Festa 2022 coprirà un arco temporale di due giorni: sabato 27 e domenica 28 agosto.
Sabato 27, a partire dalle ore 17.00, in Piazza della Libertà, avrà luogo, per la gioia dei più piccini, lo spettacolo della clownesse Trappola (nome d’arte della chiaravallese Rosella Burattini); analogo appuntamento, in compagnia di Straun Clown, sempre nella stessa fascia oraria è programmato per domenica 28
”.
La serata di sabato sarà animata dalle note rock de I PACCASASSI,, Rock Band che proporrà un programma di classici e intramontabili pezzi rock anni ’60 e ’70: dai Beatles ai Rolling Stones; da Jimi Hendrix a Janis Joplin e molti altri ancora…
Domenica sera, per concludere con la giusta grinta, l’animazione musicale sarà affidata al complesso Le bollicine, cover band che propone un tributo al mitico Vasco Rossi.
Naturalmente, tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito!
Tra l’altro i concerti saranno anticipati da alcuni momenti ufficiali: sabato sera ci sarà la presentazione ufficiale della nuova squadra e la premiazione dei piccoli calciatori che hanno preso parte al 1° Memorial Norberto Pesarini; mentre domenica sera saranno premiate le società sportive del territorio e alcuni atleti locali vanto dello sport che si sono messi in evidenza durante l’anno
”.

E per solleticare la gola?
Tutte le giornate della Festa dei Ragazzi saranno connotate dal contributo goloso delle proposte gastronomiche street food. Tra l’altro, una chicca di questa edizione della Festa propone proprio una novità golosa: la Focaccia del Castello, grazie alla preziosa collaborazione del forno “C’era una volta”. Si tratta di una focaccia dall’impasto particolare che utilizza anche una frazione di farina integrale e la cui farcitura è stata oggetto di studiata selezione nel corso di una serata di assaggi.
Non solo, accanto ai menù tradizionali della panineria, avremo in loco un punto vendita della nota gelateria “Ciro e Pio” di Jesi con la proposta del gelato soft
.

A quale pubblico vi rivolgerete e quanta gente pensate di coinvolgere?
Certo, il confronto con le feste di trenta anni fa non è possibile, allora c’era una maggiore disponibilità di spazi e anche una modalità di approccio culturale e sociale diversa; tuttavia i numeri dello scorso anno, in occasione delle celebrazioni per il cinquantenario della Castelfrettese ci fanno ben sperare in una partecipazione massiccia.
Vorremmo coinvolgere non solo la cittadinanza di Castelferretti, ma anche tutta la comunità di Falconara Marittima e dei comuni e borghi limitrofi.
Certamente il gioco del calcio è un collante strepitoso, soprattutto quando mette al centro i giovanissimi e pensiamo che questo aggancio ci consentirà di avere una bella partecipazione di famiglie e appassionati.
Noi siamo pronti ad accogliervi tutti!”

Categories:

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.